Vendita prodotti liquidi da inalazione

Sul sito dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli (ADM), lo scorso 24 ottobre è stata pubblicata una Determinazione Direttoriale, in cui è stato chiarito che coloro che sono in possesso dei patentini sono legittimati a vendere, anche, prodotti liquidi da inalazione (c.d. p.l.i).
La vendita al pubblico di generi di monopolio per mezzo di rivendite o di patentini comprende, pertanto, anche i p.l.i..
La determinazione in commento chiarisce che l’autorizzazione alla rivendita dei p.l.i. deve essere subordinata alla presentazione dell’istanza e al relativo provvedimento di autorizzazione rilasciato dall’Ufficio competente.
Inoltre coloro che sono autorizzati alla vendita dei suddetti prodotti devono necessariamente rifornirsi presso la rivendita di aggregazione; quest’ultima dovrà, pertanto, mettere a disposizione i suddetti prodotti nelle quantità e nelle tipologie richieste dal titolare del patentino, nonché applicare un prezzo non superiore a quello generalmente praticato secondo criteri di congruità in merito a prezzi e quantità.
L’ADM, nella nota in oggetto, precisa che, in occasione dell’acquisto dei p.l.i., sia il titolare della rivendita che il titolare del patentino hanno l’obbligo di conservare tutta la documentazione nonché la fattura atta a comprovare la cessione dei suddetti prodotti.
Inoltre vengono forniti alcuni chiarimenti su alcuni aspetti più significativi ed innovativi contenuti nella sopra citata Determinazione; l’autorizzazione alla vendita dei p.l.i. segue la presentazione di specifica istanza e, in tal caso, si possono prospettare le seguenti ipotesi:
si richiede ab origine sia l’autorizzazione alla vendita di generi di monopolio a mezzo di patentini che alla vendita di p.l.i.. In tal caso sarà necessario presentare istanza contenente espressa menzione dei prodotti che intende vendere (generi di monopolio e p.l.i.). Nel caso di positiva verifica da parte dell’Ufficio territoriale dei requisiti sopra richiamati, il rilascio dell’autorizzazione dovrà fare espressa menzione di entrambe le attività.
– chi è già titolare di patentino per la vendita di generi di monopolio, che intende vendere anche p.l.i. deve, invece, presentare una apposita istanza all’Ufficio dei monopoli territorialmente competente, contenente il riferimento a tali ulteriori prodotti.
L’Ufficio territoriale dovrà emanare il provvedimento integrativo originariamente rilasciato con il quale autorizzerà anche la vendita dei suddetti p.l.i.. A tal proposito per favorire una semplificazione amministrativa operativa degli Uffici, l’Agenzia precisa che la validità del provvedimento integrativo, in tal caso, coinciderà con la durata residua dell’autorizzazione originaria.
La circolare contiene, anche, la modulistica necessaria per effettuare le varie istanze di autorizzazione nel caso in cui si intenda effettuare la vendita dei p.l.i..
Si precisa che il provvedimento autorizzatorio dovrà contenere espressa menzione della rivendita di aggregazione per l’approvvigionamento sia dei generi di monopolio che dei p.l.i., restando inteso che detta rivendita non può che essere la medesima per entrambe le tipologie di prodotti.
Infine la nota in esame chiarisce che, al fine di garantire la tracciabilità degli ordini, in caso di acquisto dei p.l.i. il titolare del patentino dovrà compilare in duplice copia anche il modello U88PAT-PLI, posto che sono obbligati entrambi a conservare la predetta documentazione nonché la fattura atta a comprovare la cessione dei prodotti.

Rispondi