In Confcommercio nasce il “Gruppo Estetiste”

Lo coordinano Sonila Drita e Daniela Baggio

In Confcommercio Cremona si è costituito il gruppo delle estetiste, titolari di partita Iva fino ad oggi conglobate nel gruppo professioni. Ora, invece, rivendicano una rappresentanza più organizzata e forte, pur sempre all’interno della Associazione di Palazzo Vidoni. Lo guidano (dando voce a tutta la filiera del settore) Sonila Drita, (responsabile di un centro nel cuore della città) e Daniela Baggio (titolare di una azienda specializzata nelle forniture alle aziende del comparto). “In questi mesi – spiegano – il nostro settore è stato pesantemente colpito dalle conseguenze della pandemia. Siamo state costrette ad un lockdown che, complessivamente, arriva a quasi quattro mesi. Con le colleghe ci siamo ritrovate a condividere problemi e speranze, ad organizzarci per ripartire e per garantire la massima sicurezza nei nostri centri, a reagire all’amarezza per dpcm che ci hanno discriminato ma anche a riaffermare la nostra volontà di aprire e lavorare. Progressivamente, e spontaneamente, si è costituito un gruppo, forse l’unico risultato da conservare di questo periodo drammatico. Oggi lo formalizziamo per poter rendere ancora più forte il nostro impegno, per mettere a disposizione di chi svolge la professione nuove opportunità”.

Obiettivi: “Più forte azione sindacale e servizi dedicati alle imprese del settore”

Poi Drita e Baggio spiegano i loro programmi: “Nei prossimi mesi cercheremo di procedere su due binari paralleli: il primo è quello della rappresentanza sindacale, l’altro quello della formazione e dei servizi”. Con il blocco delle attività tradizionali, infatti, – dichiarano le professioniste Confcommercio – “si è ampliato l’esercizio abusivo. Mai come ora è importante affermare una più forte cultura della legalità. Solo nei nostri centri, infatti, è garantito il rispetto rigidissimo dei protocolli di sicurezza. Spesso per i nostri clienti non è evidente quanto lavoro ci sia per scongiurare ogni pericolo di contagio. Un impegno straordinario e, per noi, prioritario. Ma la stessa attenzione non può essere messa in campo da chi, magari, esercita la professione a domicilio”. “Lavoreremo anche sul tema della formazione, con corsi gratuiti e specificatamente legati alla nostra professione e altri legate alla comunicazione e ai nuovi media”.

Badioni: “il contrasto all’abusivismo tra le priorità da affrontare”

“Anche con la costituzione di questo gruppo – dichiara il presidente provinciale Confcommercio Andrea Badioni – vogliamo testimoniare di una associazione vicina ai soci, attenta a valorizzare l’identità plurale del nostro comparto. Quello delle estetiste è un settore particolare proprio perchè intreccia stili di vita che si sono affermati negli ultimi decenni. Ma credo che, mai come ora, sia evidente l’urgenza di dare voce a queste professioniste. Lo faremo insieme alle altre Associazioni di rappresentanza. Il momento terribile che stiamo attraversando impone, anche a noi, tutte le sinergie che possano rafforzare la nostra mission sindacale”.

Rispondi