“Giovedì d’estate”: negozi aperti la sera dal 9 luglio al 6 agosto

I Giovedì d’estate non si fermano

I “Giovedì d’estate”, come recita lo slogan messo a punto da Botteghe del Cento e Confcommercio “Non si fermano”. La rassegna, che anche quest’anno gode del patrocinio e della collaborazione del Comune di Cremona e del Duc, oltre che del supporto della Camera di Commercio, da oltre vent’anni è un appuntamento irrinunciabile per la città. Un rito che, pur nel garantendo la massima sicurezza, si rinnova a partire da questa sera per cinque settimane, fino al 6 agosto. E’ in programma anche un “fuori programma” con la notte dei saldi, il 1 agosto, in occasione della apertura della stagione delle promozioni.

Marchesi: “Occasione di ripartenza per la comunità”

“Mai come quest’anno abbiamo fortemente voluto promuovere la rassegna – spiega Eugenio Marchesi, presidente delle Botteghe del Centro – perché si eleva ad occasione di ripartenza per la comunità, per la città e per le sue imprese. Inevitabilmente la formula è stata riveduta e corretta, in osservanza alle disposizioni per il contenimento del contagio: niente intrattenimenti ne animazioni, ma negozi regolarmente aperti in orario notturno, per la prima volta anche con le merci esposte lungo le vie e le piazze dello shopping. Ad assicurare un colpo d’occhio piacevolmente movimentato, in una sorta di mercato diffuso sotto le stelle. Ad oggi hanno aderito al “fuori vetrina” quasi trenta imprese ma auspico che altre possano aggiungersi nelle prossime settimane. I negozi, invece, saranno tutti aperti”.

Principe: “Gesto d’amore per la città”

“I Giovedì d’estate” – rilancia Vittorio Principe, presidente di Confcommercio Cremona – rappresentano un gesto d’amore per la città, sono una testimonianza chiara della passione con cui gli operatori del commercio svolgono il loro lavoro. E’ una ulteriore tangibile testimonianza di quanto il commercio (non solo in occasione degli eventi) faccia vivere Cremona e ne valorizzi l’identità. Proprio per questo possiamo affermare che i “Giovedì d’estate” abbiano come straordinaria protagonista: Cremona. Il suo centro storico, grazie al fascino esclusivo, alla ricchezza culturale e sociale, rappresenta, infatti, un punto di eccellenza della nostra offerta turistica e commerciale che i “Giovedì” esaltano in una logica di gestione urbana condivisa e coordinata. Pensiamo che la rassegna rappresenti una vetrina allargata per i commercianti, ma anche e soprattutto un momento di promozione per la città ed il Territorio”.

Manfredini: “Formula rinnovata nel nome della sicurezza”

Lo spirito della rassegna è ben sottolineato anche dall’assessore Barbara Manfredini. “I giovedì – conferma – ritornano con una formula rinnovata ma con la certezza di impostare una ripresa necessaria per le imprese e la città. Le Botteghe del Centro, Confcommercio insieme al Duc e al Comune intendono proporre una visita serale per favorire lo shopping e incontrare le aziende che hanno sofferto il lockdown e che ora con coraggio si presentano alla città con nuove proposte. Certamente il rispetto delle regole e delle ordinanze non permette alcune espressioni ed eventi serali a cui eravamo abituati, ma non toglierà attrattività alle vetrine e alla capacità di intrattenimento del centro che saprà offrire ancora piacevoli serate d’estate”.

Stanga: “Riscoprire le emozioni di vivere la città e dello shopping nei negozi”

“Con questi eventi – dichiara il presidente del Gruppo Federmoda Confcommercio Marco Stanga – invitiamo a riscoprire Cremona, a riconoscerla come luogo di incontro, di relazioni sociali. Ci piace pensare ai giovedì come ad una occasione per lo “slow shopping”, lontanissimo dalla freddezza dell’acquisto online o alla frenesia del centro commerciale. Nei nostri negozi recuperiamo il piacere e l’emozione dell’acquisto, selezionato dopo aver vagliato tante possibilità diverse. Nelle ultime edizioni i Giovedì avevano saputo trainare i saldi. Quest’anno viviamo una situazione particolarmente difficile, a causa delle preoccupazioni sul futuro e del calo dei consumi interni. Ma mi piace pensare che la rassegna possa offrire una opportunità importante per le aziende e garantire a clienti che tradizionalmente non frequentano la città di lasciarsi sedurre dalla offerta del nostro centro commerciale naturale”.

Marchesi “Occasione per godersi una boccata di liberta e anche per sostenere il commercio”

“I Giovedi d’Estate – rilancia Eugenio Marchesi – sono un vero e proprio brand, capace di esercitare un richiamo trasversale. L’appeal dello shopping by night è indiscutibile, così come è tangibile la volontà della gente di tornare ad uscire di casa. Auspichiamo ci sia una buona partecipazione, non solo dei cremonesi ma anche dalle province limitrofe, confermando il bacino d’utenza tradizionale della rassegna. Non abbiamo ancora recuperato la normalità ma, di sicuro, con la rassegna vogliamo lanciare un messaggio di speranza e di fiducia. Confidiamo che la gente si dimostri curiosa e che popoli il centro per vivere una serata di socialità nella cornice del nucleo storico della città. Per godersi una boccata di liberta e anche per sostenere il commercio”.

“Mai come in questa edizione ogni giovedì potrebbe presentare delle novità. L’assetto della rassegna potrebbe evolversi durante i prossimi appuntamenti. Speriamo, con il nuovo DPCM atteso per i prossimi giorni, di poter prevedere qualche iniziativa di richiamo”.

                                                                                                                     

Rispondi