Formazione Fimaa, incontro sulla conformità urbanistica e catastale

Arcari: “All’agente immobiliare è richiesta una competenza completa”

All’interno della sua attività di formazione degli agenti immobiliari, Fimaa Cremona, ha promosso un incontro dedicato alla normativa sulla conformità catastale e urbanistica. Una lezione, tenuta dal geom. Diego Costa, cofounder di “Casa Service”, società specializzata in analisi urbanistiche e catastali, a cui ha partecipato un buon numero di operatori del settore.

“Si tratta di temi che richiedono certificazioni da professionisti (ingegneri, architetti e geometri), su cui noi non abbiamo una responsabilità diretta. Ma, oggi, sempre più, l’agente immobiliare deve avere competenze complete che spaziano a trecentosessanta gradi. – ha introdotto il presidente provinciale del gruppo Confcommercio Luca Arcari – Dobbiamo avere tutti gli strumenti per garantire una compravendita sicura per i nostri clienti”.

Costa: “La maggior parte degli edifici, soprattutto se non recenti, presenta difformità da correggere”

“È importante avvertire la responsabilità di essere i primi interlocutori con il venditore. – conferma Arcari –  Si deve saper individuare i problemi e condurre il venditore, attraverso la collaborazione con altri professionisti, alla soluzione. Questo valore aggiunto può davvero fare la differenza. Per questo come Fimaa abbiamo messo la formazione tra i pilastri della nostra attività”.

“Oggi, contrariamente a quanto si potrebbe ipotizzare il numero degli edifici non in regola è ancora elevato – spiega il geom. Diego Costa – Possiamo ipotizzare che i quattro quinti degli edifici presenti qualche difformità. La percentuale è contenuta per le costruzioni recenti (dal 2000 ad oggi) ed aumenta proporzionalmente all’anzianità”.

Non si tratta, per lo più, di incongruenze dettate da malafede. “Anche la normativa ha subito profonde evoluzioni. – dichiara Costa – Solo nel 2020 si è riusciti a circoscrivere lo stato legittimo di un immobile. Operare in maniera consapevole in questo contesto, significa, per gli agenti immobiliari offrire una opportunità tanto per chi vende quanto per chi compra. Quella che offrite attraverso le vostre agenzie è una attività di salvaguardia preziosa”. Proprio per questo l’incontro di Palazzo Vidoni si è sviluppato attraverso una illustrazione della normativa ma anche attraverso l’analisi di tanti casi pratici.

“Dai partecipanti ci è stato chiesto di proporre altre occasioni di approfondimento” conclude Arcari. Ed è, questa una tangibile dimostrazione del successo di questa mattinata formativa.

Rispondi