“Cremona illuMINA San Valentino” – il contest dedicato agli innamorati

Promosso dalle Botteghe del Centro in collaborazione con La Provincia

La festa degli innamorati diventa social grazie a un contest fotografico su facebook proposto da Confcommercio e Botteghe del Centro, con il supporto del quotidiano “La Provincia”. L’iniziativa, denominata “Cremona illuMINA San Valentino”, vuole coinvolgere non solo chi celebra il proprio amore, ma parallelamente vuole valorizzare anche la città e il centro storico, il suo lato romantico, la sua bellezza. E, per questo, la foto deve essere scattata sotto le luminarie parlanti d’autore di Via Soferino e via Mercatello (e comunque presentandole almeno come sfondo). “I due brani hanno come trait d’union l’amore – spiega Francesca Galli, vice presidente delle Botteghe del Centro – Crediamo che questa installazione artistica, sia ideale per raccontare non solo un legame tra due persone ma anche con la propria città e con la sua cantante più famosa”.

Racconta l’amore, anche quello per la città

“Per lo stesso motivo – conferma Marco Stanga, vicepresidente di Confcommercio Cremona – chi vorrà partecipare dovrà inserire, nel post su facebook, una frase celebre tratta da un brano interpretato da Mina, specificando anche il titolo. Infine bisogna taggare @lebotteghedelcentro. Le nostre pagine, per una settimana, racconteranno tutte le declinazioni dell’amore. Le immagini saranno caricate su un evento all’interno della pagina delle Botteghe e chi, otterrà più like vedrà la propria foto pubblicata sul quotidiano. Inoltre riceverà una targa per ricordare questo momento”. E’ anche possibile inviare una mail con la foto e la didascalia del post a info@lebotteghedelcentro.it che verrà pubblicata sul social direttamente dagli organizzatori. Il contest si apre sabato 5 febbraio e si conclude il 14 febbraio, giorno di San Valentino. Saranno conteggiati solo i like ottenuti sulla pagina facebook delle Botteghe.

Marchesi “Invito a ritrovare la normalità e a veicolare un messaggio di fiducia nel futuro”

“Dopo due anni di pandemia, in cui quasi non si poteva uscire di casa – conferma Eugenio Marchesi, presidente delle Botteghe del Centro – questa iniziativa invita a ritrovare i riti di una vita normale. Che si materializzano nella semplicità di un abbraccio o di una passeggiata in centro. Questa festa, di per sé, profuma di gioia, di attese e di futuro. E allora abbiamo pensato che la condivisione di questi sentimenti si traduca in un corale messaggio di speranza e di fiducia nella ripartenza”.

Anceschi: “Si invita a vivere la città, riscoprendone la bellezza”

“Le luminarie parlanti d’autore, con i versi di “vorrei che fosse amore” e “amor mio” sono in piena sintonia con questa ricorrenza – conferma Stefano Anceschi, direttore generale di Confcommercio – Abbiamo voluto portare alla attenzione dei cremonesi l’attualità del nostro progetto di animazione e valorizzazione del centro”.

“In fondo – rilancia Marchesi – nelle canzoni di Mina si trovano tutte le declinazioni o le sfumature dell’amore. Dal sentimento cieco e visionario di “Insieme” fino a quello non corrisposto di “Ancora”. Ciascuno, davvero, può trovare la traduzione in musica dei propri sentimenti, rendendole probabilmente ancora più romantiche. Ma, con le luminarie parlanti d’autore, al di là del gioco per San Valentino, invitiamo i cremonesi ad un amore più alto, quello legato alla solidarietà. Perché le installazioni artistiche, tra poco più di un mese serviranno, attraverso un’asta benefica, a raccogliere fondi per sostenere “Occhi Azzurri” e la realizzazione del suo centro dedicato ai bambini con diversa abilità”. Un sogno, nato dalla volontà di Filippo Ruvioli ma che ha preso forma grazie alla generosità dei cremonesi. “Un gesto d’amore – conclude Marchesi citando Mina – “grande, grande, grande””.

Rispondi