Corona Virus: provvedimento a favore dello smart working

Disposizione straordinaria già in Gazzetta Ufficiale

Nella serata di martedì 25 febbraio è arrivata un’ulteriore disposizione straordinaria che, in sostituzione a quanto precedentemente disposto, introduce la possibilità di applicazione dello smart working in forma semplificata e amplia e specifica le zone in cui può essere applicato.

Interessa anche tutte le imprese lombarde

Dal nuovo provvedimento emerge che lo smart working potrà infatti essere attivato automaticamente e telematicamente, attraverso la forma semplificata, dai datori di lavoro aventi sede legale o operativa nelle seguenti regioni:

– Lombardia
– Piemonte
– Emilia Romagna
– Veneto
– Friuli-Venezia Giulia
– Liguria

Lo stesso vale per i lavoratori dipendenti domiciliati o residenti in tali regioni e che svolgono l’attività lavorativa fuori da questi territori.

Ma in che cosa consiste l’attivazione in forma semplificata?

Il Lavoro Agile potrà essere attivato in assenza degli accordi individuali previsti dalla normativa in materia e gli obblighi di informativa relativi alla sicurezza potranno essere assolti in via telematica.

Fino a quando vale?

Si tratta di una misura straordinaria applicabile fino al 15 marzo 2020.

 

Link alla Gazzetta Ufficiale:

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/02/25/20A01278/sg

Rispondi