“Attività storiche”: la Regione certifica 27 imprese. 12 sono della Confcommercio

Cremona ai primi posti in Lombardia per imprese riconosciute

Sono 27 le nuove attività storiche – in provincia di Cremona – riconosciute da Regione Lombardia. In questo modo il nostro territorio si conferma ai primi posti in questa speciale classifica delle imprese storiche rispetto al totale delle aziende.

Guidesi: “Patrimonio economico e di tradizioni socioculturali molto importante”

“Sono realtà straordinarie che rappresentano un patrimonio economico e di tradizioni socioculturali dei nostri territori molto importante – ha affermato l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi. Ogni giorno incontro artigiani e commercianti che nonostante le difficoltà decidono di non mollare perché amano il loro lavoro; il riconoscimento ha soprattutto questo significato, ringraziare chi continua a fare grande la Lombardia”.

Badioni: “Esempio della resilienza delle imprese e della loro capacità di superare le difficoltà”

Anche Andrea Badioni, presidente Confcommercio Cremona, ha commentato i nuovi riconoscimenti concessi dalla Regione. “Ci congratuliamo con queste imprese. E, in particolare, condividiamo la gioia di quelle dodici realtà che abbiamo contribuito, come Confcommercio, a certificare. Moltissime di loro, con i nostri servizi, le abbiamo accompagnate per tutta la loro vita. Le abbiamo aiutate a nascere e a crescere, le abbiamo sostenute nei momenti difficili. Proprio per questo credo che, più di chiunque altro, siamo in grado di capire la loro soddisfazione. Sappiamo bene quanti sacrifici siano stati necessari per raggiungere questo traguardo. Ciascuna attività, nella sua vita, ha saputo diventare un segno distintivo delle nostre città e dei nostri paesi, ne ha accompagnato la storia offrendo un servizio prezioso ogni giorno, in una osmosi continua con le comunità locali. Quotidianamente hanno costruito questa certificazione. E, per questo, sono una ricchezza e un esempio, oggi ancora più importante proprio per le difficoltà che siamo chiamati a vivere. Ci offrono (e questo premio è un invito alla riflessione) una testimonianza tangibile di passione per il proprio lavoro e di sacrificio per far vivere una azienda. Ecco perché è importante valorizzarle, come sta facendo Regione Lombardia e come abbiamo contribuito a fare anche noi della Confcommercio”.

Rispondi