© Museo del Violino

Condividi l'articolo

Confcommercio Provincia di Cremona conferma il proprio sostegno al Museo del Violino.

La nostra associazione ha deciso di diventare Socio Sostenitore della Fondazione Museo del Violino, e si impegna, insieme ad importanti realtà economiche e sociali del territorio, a concorrere alla proposta culturale e incentivare azioni di promozione.

La collaborazione tra Confcommercio e Museo del Violino vedrà lo sviluppo di iniziative comuni in ambito culturale e la possibilità per i soci Confcommercio di accedere alle numerose possibilità offerte dal Museo per l’organizzazione di eventi aziendali e la visita alla collezione con condizioni di vantaggio.

Visita al Museo del ViolinoSpiega il presidente di Confcommercio Provincia di Cremona Andrea Badioni “Il Museo del Violino è oggi un polo culturale internazionale che porta lustro al nostro territorio promuovendo storia e cultura e contaminando la comunità attraverso stimoli positivi per lo sviluppo e la crescita del settore culturale e sociale. Per questo abbiamo ritenuto importante confermare con un atto ufficiale il nostro sostegno al Museo del Violino”.

Un primo assaggio di questa collaborazione è stata offerta al consiglio direttivo e alla giunta di Confcommercio lo scorso dicembre. Poco prima di Natale, i presidenti e vice presidenti dei gruppi di Confcommercio hanno potuto fruire di una suggestiva visita serale all’importare collezione museale che conta strumenti di Antonio Stradivari, tra cui il violino Cremonese (1715) e di vari esponenti delle famiglie Amati e Guarneri.

“Fin dagli esordi, la Fondazione Museo del Violino – osserva il direttore generale Virginia Villa – ha voluto incentivare forme di sinergia istituzionale e mecenatismo civico. Anche la collaborazione con Confcommercio è ispirata da una sensibilità comune, dalla volontà di avvicinarsi sempre più ai pubblici e alle comunità, di essere motore culturale ed economico della città e del territorio. L’Agenda Unesco 2030 per lo sviluppo sostenibile, ha evidenziato la necessità di un mainstreaming della cultura nei piani di sviluppo globale. Lo stesso vale a livello locale: Museo e imprese sono entrambi, ognuno per propria parte, attori sociali responsabili, motori di un progetto di crescita efficace, democratico e qualificato”.

“La rete del commercio è un vero e proprio tessuto connettivo della nostra società. Un tessuto economico ma anche umano e culturale – afferma Roberto Codazzi, presidente di Confcommercio Impresa Cultura della Provincia di Cremona -. Per questo la collaborazione tra Confcommercio e Museo del Violino va salutata come un momento importante, una connessione tra due realtà che può favorire iniziative e possibilità di sviluppo comuni, per il bene e la crescita della città e del territorio”.

Archivio

Commenti

Altre notizie

 

  • Elezioni: Confcommercio ha incontrato Ceraso e Giovetti

    Nell'ambito delle elezioni comunali che si terranno Sabato 8 e Domenica 9 Giugno, dopo la visita dei candidati

  • Nuove regole UE: il rilancio dei Confidi

    La nuova CRR segna il rilancio del ruolo dei Confidi  per favorire l’accesso al Credito delle PMI. La

  • I panificatori cremonesi aderiscono ad assipan

    I Panificatori Cremonesi aderiscono ad Assipan

    I Panificatori Cremonesi aderiscono ad ASSIPAN, la Federazione Italiana Panificatori – Confcommercio Imprese per l’Italia, che rappresenta il