Condividi l'articolo

Complessivamente verranno erogati contributi a fondo perduto per quasi 12 milioni di euro

La Giunta Regionale della Lombardia ha approvato i criteri attuativi della misura “Digital Business: Interventi per la digitalizzazione, il commercio elettronico e l’innovazione delle imprese”, che prevede due linee “Voucher digitali I4.0 Lombardia 2021” e “E-commerce”, con una dotazione complessiva di 11,7 MLN di euro di cui 5,6 MLN del sistema camerale lombardo. Su tratta, per ora, di linee giuda, che anticipano il bando vero e proprio.  Di seguito la sintesi:

LINEA VOUCHER DIGITALI I4.0 LOMBARDIA 2021

Dotazione finanziariaEuro 7,1 Mln,
di cui € 3.594.000 a carico di Regione Lombardia
BeneficiariMPMI aventi sede operativa in Lombardia e scritte al Registro delle Imprese
Tipologia di ContributoContributo a fondo perduto:

  • Microimprese: fino al 70% a fronte di un investimento minimo di € 4.000, con un contributo massimo di € 5.000
  • Piccole-medie: fino al 50%, a fronte di un investimento minimo di € 10.000, con un contributo massimo di € 15.000.
Interventi Ammissibili Sono ammissibili progetti di adozione e introduzione in azienda di tecnologie digitali 4.0, realizzati e rendicontati entro il 31 dicembre 2021.
Spese Ammissibili
  • Consulenza o formazione erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati (DIH-Digital Innovation Hub ed EDI-Ecosistema Digitale, Istituti tecnici Superiori ITS, centri di ricerca e trasferimento tecnologico, Competence center, centri per l’innovazione, Tecnopoli, cluster tecnologici etc.);
  • Investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto (senza vincoli relativi alla natura del fornitore).

Le spese sono ammissibili a partire dalla data di approvazione del presente provvedimento

LINEA E-COMMERCE

Dotazione finanziariaEuro € 4,5 Mln,
di cui € 2.450.000 a carico di Regione Lombardia
BeneficiariMPMI aventi sede operativa in Lombardia e iscritte al Registro delle Imprese.
Tipologia di ContributoContributo a fondo perduto così diversificato:

  • Microimprese: fino al 70% a fronte di un investimento minimo di € 4.000, con un contributo massimo di € 5.000
  • Piccole-medie: fino al 50%, a fronte di un investimento minimo di € 10.000, con un contributo massimo di € 15.000.
Interventi Ammissibili Le aziende potranno presentare progetti relativi all’apertura e/o al consolidamento di un canale commerciale per la vendita dei propri prodotti tramite l’accesso a servizi specializzati per la vendita online b2b e/o b2c. Al momento della presentazione della domanda, le imprese dovranno avere già individuato il portafoglio prodotti da proporre sul canale di vendita online, i mercati di destinazione e uno o più canali specializzati di vendita online.
Spese Ammissibili
  • accesso ai servizi di vendita online sui canali prescelti, consulenza per la verifica e analisi del posizionamento online, studio di mercato;
  • analisi di fattibilità del progetto e realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale digitale;
  • organizzazione di interventi specifici di formazione del personale (fino a un limite massimo del 20%);
  • acquisizione ed utilizzo di forme di smart payment; progettazione, sviluppo e/o manutenzione di sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile);
  • acquisto di macchinari, attrezzature e hardware necessari alla realizzazione del progetto;
  • acquisto di software, licenze software e spese per canoni e utenze, progettazione, sviluppo e/o manutenzione di showroom digitali;
  • progettazione, sviluppo e/o manutenzione di piattaforme di AR Business commerce,
  • sostegno al posizionamento dell’offerta sui canali commerciali digitali prescelti;
  • automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web (API – Application Programming Interface);
  • raccordo tra le funzionalità operative del canale digitale di vendita prescelto e i propri sistemi CRM;
  • protezione e/o registrazione dei marchi e/o degli articoli compresi nel portafoglio prodotti;
  • campagna digital marketing ed attività di promozione sui canali digitali domestico e/o internazionale.

Le spese sono ammissibili a partire dalla data di approvazione del presente provvedimento.

La pubblicazione dei bandi attuativi, con le tempistiche per la presentazione delle domande, è prevista entro il mese maggio.

PER INFORMAZIONI

CONTATTARE L’UFFICIO BANDI DI CONFCOMMERCIO CREMONA
resp. Oriele Segala –  osegala@confcommerciocremona.it – 0372 567639

Archivio

Commenti

Altre notizie

 

  • Elezioni: Confcommercio ha incontrato Ceraso e Giovetti

    Nell'ambito delle elezioni comunali che si terranno Sabato 8 e Domenica 9 Giugno, dopo la visita dei candidati

  • Nuove regole UE: il rilancio dei Confidi

    La nuova CRR segna il rilancio del ruolo dei Confidi  per favorire l’accesso al Credito delle PMI. La

  • I panificatori cremonesi aderiscono ad assipan

    I Panificatori Cremonesi aderiscono ad Assipan

    I Panificatori Cremonesi aderiscono ad ASSIPAN, la Federazione Italiana Panificatori – Confcommercio Imprese per l’Italia, che rappresenta il